sabato 26 dicembre 2015

Top 3 saponette naturali

Buongiorno a tutti!
Dopo un periodo di latitanza dal blog, torno con un post leggero dedicato alle saponette.
Come vi ripeto sempre sui vari social, ho delle mani davvero esigenti ed il freddo gelido della pianura padana per loro è letale. Da novembre a marzo convivo con mani tanto secche, pelle ruvida, screpolata, con tagli, che a fine giornata sento proprio bruciare.
Per prendermene cura non è sufficiente mettere la crema mani e via, attuo tutta una serie di accortezze che, nel complesso, permettono al mio problema di non degenerare (a breve arriverà un post specifico).
Lo step numero uno, quello fondamentale, arriva dalla detersione: ho la necessità di usare prodotti idratanti e delicatissimi, e in questo caso mi vengono in aiuto le saponette.
So che molte di voi trovano la saponetta aggressiva... io, al contrario, la trovo molto più delicata rispetto ad un sapone liquido, per questo la prediligo. Certo, forse risulta meno comoda, ma nel mio caso i benefici sono talmente tanti che chiudo un occhio sulla praticità.

Chi usa saponi 100% naturali fatti con un certo criterio, sa che non hanno nulla a che vedere con le comuni saponette da supermercato: solitamente sono molto ricchi in olii o in burri, per questo risultano essere molto morbidi. Per evitare che si sciolgano, è bene tenerli il minor tempo possibile in acqua e farli asciugare molto bene dopo l'uso, appoggiandoli su un portasapone dotato di piccoli fori. Tutte queste accortezze sono necessarie affinché il vostro sapone duri più a lungo possibile nel tempo, evitando di ritrovarlo finito nel giro di pochi giorni.
Ho provato davvero tante saponette, ma oggi vi parlo nello specifico di 3, quelle che ritengo le migliori: iniziamo quindi la classifica dall'ultima posizione... fino a salire al numero uno. :)

NUMERO 3
ALKEMILLA - SAPONE EQUOSOLIDALE ALL'OLIO DI DATTERO



INCI: BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER, COCOS NUCIFERA OIL, GOSSYPIUM HERBACEUM SEED OIL, BALANITES ROXBURGHI SEED OIL 
Formato: 100 gr
Prezzo: €2,90

Al terzo posto colloco Alkemilla con il sapone all'olio di dattero.  
Quest'olio è ricchissimo di proprietà, come riportato dall'azienda stessa:

"Olio di Dattero del deserto:
Ricco di principi attivi nutritivi e rivitalizzanti per il bene di una pelle tonificata, idratata e protetta. Ricco in (proprietà funghicide e anti-infiammatorie) è consigliato nei massaggi per alleviare dolori articolari e per curare i problemi della pelle. Ripara i danni causati dalle aggressioni climatiche favorendo la sintesi dei lipidi ed il rinnovamento dello stato corneo. "

Questo sapone va a sostenere un progetto molto bello, che vi invito a leggere qui.  
Il prodotto è davvero molto delicato, a contatto con l'acqua sembra quasi trasformarsi in un latte detergente per quando la schiuma prodotta risulta ricca. La sensazione sulla pelle è meravigliosa, la deterge alla perfezione senza inaridirla e dopo risulta elastica e bella. E' un sapone che mi è piaciuto davvero tanto, ma l'ho messo al terzo posto della classifica solo per un motivo: l'odore. Il profumo di questo prodotto è davvero particolare, è forte, pungente ed erboso, ma fortunatamente non permane sulla pelle. Sicuramente è un sapone che ricomprerò, magari in un'altra variante, sperando in un profumo migliore.


NUMERO 2
OFFICINA NATURAE - SAPONE ALLA MELA COTOGNA E CALENDULA (LINEA BIRICCO)


INCI: Olea Europaea Fruit Oil*, Cocos Nucifera Oil*, Aqua, Sodium Hydroxide, Helianthus Annuus Seed Oil*, Pyrus Cydonia Fruit Extract*,  Triticum Vulgare Germ Oil, Calendula Officinalis Flower Extract*, Glycerin*, Citric Acid, Tetrasodium Etidronate.
*da agricoltura biologica
Formato: 100 gr
Prezzo: €3,30

Biricco è una linea di Officina Naturae che mi piace molto, e questo sapone ne è la conferma. L'ho acquistato nel mio ultimo ordine di detersivi come autoregalo, e ne sono rimasta davvero entusiasta.
Gli ingredienti sono pregiati e di qualità, tra tutti spicca la calendula con cui vado particolarmente d'accordo in inverno. Questo sapone è meno morbido degli altri, motivo per cui dura un pochino più a lungo, ma questa caratteristica non ne fa perdere in delicatezza. A contatto con l'acqua sprigiona una bella schiuma avvolgente ma davvero delicatissima... è davvero una coccola per le mie mani provate. Il profumo è neutro, quasi inesistente, caratteristica che apprezzo molto perché così non disturberà il naso di nessuno nella mia famiglia. E' davvero un sapone con i fiocchi che vi consiglio di provare... è al secondo posto della classifica solo perché, per me, è di difficile reperibilità. Negli shop ecobio che frequento di solito non trovo mai questo prodotto, motivo per cui la prossima volta non mi farò trovare impreparata, e al prossimo ordine di detersivi farò ampia scorta di questa saponetta, così non resterò più senza.

NUMERO 1
LA SAPONARIA - SAPONI NATURALI

La Saponaria trovo che sia l'azienda leader nella produzione di saponi naturali. I loro prodotti sono fatti artigianalmente secondo il metodo di impasto a freddo e a stagionatura naturale.Quest'azienda produce una vastissima scelta di saponi adatti davvero a tutte le esigenze. Come esempio, nella scheda tecnica vi riporto i dati della variante tiglio e malva, che ho molto apprezzato.

INCI: Olea europaea oil*, cocos nucifera oil*, aqua, sodium hydroxide, simmondsia chinensis oil, cananga odorata oil, citrus sinensis dulcis oil, glycerin, malva sylvestris extract, tilia cordata extract, citric acid, Sodium Pyhtate, limonene, linalool, benzyl benzoate, benzyl alcohol, benzyl cinnamate, farnesol (*da agricoltura biologica).
Formato: 100 gr
Prezzo: €3,30

Per La Saponaria la premessa era doverosa perché in questo articolo non vi parlerò di un sapone in particolare, ma in generale di tutti i saponi dell'azienda. Questo brand mi piace da impazzire perché produce saponi di una qualità superiori rispetto agli altri, si sente che hanno una marcia in più. Si tratta di saponi molto morbidi, che prima dell'uso generalmente taglio in due parti per evitare che si sciolgano troppo con l'uso: una parte la metto nel portasapone, l'altra la tengo da parte e la uso in seguito, quando il primo pezzo sarà finito. Ho provato quasi tutte le varianti, e ogni volta mi diverto a scegliere quella più attinente alle esigenze del momento, sempre certa che il prodotto sarà delicatissimo e funzionale. A contatto con l'acqua basta strofinare le mani per pochissimi secondi sulla saponetta per produrre una schiuma soffice e delicata, che deterge bnissimo le mani senza seccare la pelle. Tutti i saponi hanno profumi buoni e delicati, molto realistici e per nulla artefatti. A differenza degli altri saponi di cui vi ho parlato, questi spesso li uso anche per la detersione del viso, e mi piacciono tanto anche in questo caso. In ogni parte del corpo in cui userete questo prodotto state certi che vi ritroverete con una pelle di pesca, bella morbida e mai inaridita. La cosa che mi fa amare ancora di più queste saponette è che le trovo praticamente sotto casa da Ecosmile a Rovigo, dove li compro al taglio. 
Ho potuto anche conoscere di persona Luigi, il titolare, presso un workshop tenuto da Naturalmia a Mestre, ed ho potuto constatare di persona l'impegno e l'entusiasmo che ci mette nel confezionare questi piccoli gioiellini per noi.

Se come me avete mani difficili, provate almeno una volta uno di questo saponi e le vostre mani ringrazieranno.
A prestissimo!

4 commenti:

  1. Ciao Silvia,
    anch'io d'inverno mi ritrovo con mani secchissime e screpolate :( ho visto che aggiungendo qualche goccia d'olio di mandorle alla crema idratante la situazione migliora, se non l'hai già fatto provaci ;)
    i saponi della saponaria devono essere davvero ottimi, anche dal punto di vista etico.. prima o poi ne provo qualcuno :)
    baci
    Lalla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille per il suggerimento... non ho mai provato ad arricchire la mia crema con l'olio di mandorle, ma visto che ho entrambi lo farò di sicuro! Prima o poi prova un sapone de La Saponaria, sono tanto buoni :) baci baci

      Elimina
  2. Mi trovo d'accordo con te nell'amore spassionato per i saponi naturali.
    L'ultimo che ho comprato è proprio quello che tu hai messo al terzo posto, quello equosolidale di dinderesso (solo che il mio è all'olio e foglie di baobab. L'ho appena cominciato, quindi non mi voglio pronunciare fino a che non l'avrò utilizzato per benino ... Ti saproò dire più in là

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere, ci conto :)
      Il sapone Alkemilla è tanto buono, non mi è piaciuto solo il profumo ma per tutto il resto è ottimo!

      Elimina